L’irrigazione a goccia conosciuta anche con il nome di irrigazione a gocciolamento, microirrigazione o irrigazione localizzata è uno dei metodi di irrigazione più diffusi al mondo.

Il suo successo è dovuto principalmente alla sua grande efficienza rispetto ad altri metodi irrigui, come l’irrigazione a pioggia o a scorrimento. In genere la microirrigazione aiuta ad avere un grande risparmio d’acqua riducendo l’evaporazione della stessa e il drenaggio in profondità, poiché l’acqua viene somministrata con precisione alle radici delle piante. I vantaggi principali possono essere sintetizzati nei seguenti punti:

Efficienza idrica

Per efficienza idrica, si intende il rapporto tra l’acqua effettivamente disponibile alle radici delle piante e l’acqua erogata.

Quando si utilizzano sistemi di irrigazione localizzata, l’acqua viene distribuita in modalità tale che la velocità di fuoriuscita del liquido dai gocciolatori sia uguale alla velocità di infiltrazione laterale nel terreno, senza perdite per gravità verso gli strati profondi e con minime perdite per evaporazione: ciò fa sì che l’efficienza del sistema sia massimizzata. Tramite questa pratica, c’è meno evaporazione e deflusso sia dal suolo che dalle foglie. L’irrigazione a goccia, rispetto ad altri metodi convenzionali di irrigazione, utilizza dal 30 al 50 % in meno di acqua. Questa tecnica di irrigazione è oltre il 90% più efficace nel permettere alle piante di utilizzare al meglio l’acqua.

Facilità d’installazione

Durante l’installazione di sistemi di irrigazione a goccia, raramente il suolo richiede scavi e peggioramento dell’integrità del letto di terra. Inoltre, su tutta l’area che richiede l’irrigazione, il tubo viene posizionato in modo da garantire a tutte le piante un adeguato approvvigionamento di acqua per la massima crescita.

Massimizza la resa delle colture

Tutte le piante ottengono adeguate quantità di acqua vicino alle loro radici e ciò si traduce di conseguenza in un aumento dell’assunzione di acqua da parte della pianta, favorendo, quindi, una migliore crescita. Le produzioni arrivano fino al 50% in più rispetto agli altri sistemi di irrigazione. L’irrigazione a goccia, bagnando pochissimo il terreno, inibisce fortemente la nascita e lo sviluppo delle erbe infestanti, le quali, spesso, muoiono evitando così stress competitivi – per acqua e nutrienti – con le colture.

Riduzione dell’erosione del suolo

Con la microirrigazione, le condizioni del suolo non variano: non c’è compattazione dello stesso – tipica e sempre presente nei sistemi a scorrimento o a pioggia- e il terreno conserva sempre la permeabilità agli scambi gassosi, in quanto si mantiene sempre “in tempera”, senza mai diventare saturo.

Risparmio monetario

Poiché l’irrigazione a gocciolamento utilizza in modo efficiente la quantità di acqua necessaria per innaffiare adeguatamente le piante, si ottiene un notevole risparmio sulle spese che si sarebbero sostenute se si utilizzassero metodi di irrigazione meno efficienti. Pertanto, al fine di migliorare il margine di profitto nello svolgimento di attività agricola, l’irrigazione a goccia è il miglior metodo di irrigazione da scegliere.

Bassi costi operativi

Quando si utilizza l’irrigazione a goccia, sono necessari meno fabbisogni di manodopera e minori costi energetici. Poiché l’acqua viene distribuita a bassa pressione, il risparmio energetico del sistema è notevole, oltre che, si ripete, della quantità di acqua necessaria per unità di superficie.

Ecosostenibilità

Si tratta di una scelta sostenibile, perché l’utilizzo di un impianto di irrigazione riduce sensibilmente i consumi d’acqua, energia e fertilizzanti. Ma non solo: le manichette utilizzate, essendo composte di plastica vergine, sono al 100% riciclabili.

Il tuo carrello
0