drip irrigation for broccoli irrigazione a goccia broccoli

Un impianto di irrigazione a goccia offre i suoi vantaggi anche per la coltivazione dei broccoli. In questo articolo verranno approfondite le caratteristiche di questa coltura e dati dei consigli su come irrigarla.

Il broccolo, la sua storia in breve

Sembra che le prime varietà di broccoli (brassica oleracea italica) siano originarie dell’Anatolia e nel Levante e da lì furono importati in Italia. La pianta/L’ortaggio è stata subito molto apprezzata/o nella Penisola, tanto che il nome con cui è conosciuto all’estero, broccoli, deriva direttamente dal plurale della parola italiana.

Secondo i dati Istat, nel 2010 l’Italia ha prodotto prodotto ben 421.878 tonnellate di cavolfiori e broccoli (la pianta è la stessa) posizionandosi al sesto posto tra i maggiori produttori ed esportatori di broccoli nel mondo.

Valori nutrizionali e varietà

 

Il broccolo è una verdura riconoscibile dalla sua forma e dal suo sapore inconfondibile. Per quanto riguarda il profilo nutrizionale, 100 gr di broccolo crudo contengono:

  • Acqua 89,3 gr
  • Carboidrati 6,64 gr
  • Proteine 2,82 gr
  • Fibra 2,6 gr
  • Potassio 316 mg
  • Calcio 47 mg
  • Sodio 33 mg
  • Magnesio 21 mg

Le varietà di broccoli sono innumerevoli, tra le più diffuse abbiamo:

  • Broccolo verde calabrese, il più famoso e diffuso, Il broccolo per antonomasia

Broccolo di Verona, dalla tipica

  • infiorescenza bianca
  • Broccolo romanesco, dalla particolare infiorescenza frattale.

Caratteristiche della cultura

Temperature

Il broccolo è una cultura invernale. Tendenzialmente la temperatura ideale per la crescita della pianta dovrebbe rientrare tra 20°- 24°, ma la pianta resiste anche alle basse temperature (fino a -5° C).

Terreno

Il broccolo NON è particolarmente esigente in termini di ricchezza del terreno ma teme decisamente il ristagno di acqua, predilige quelli leggermente acidi con un ph tra il 6 e 6,8.

Richiede un terreno morbido e ben drenato, mantenuto costantemente umido. Inoltre è una pianta esigente in termini di nutrienti richiesti, in particolare nitrogeno e potassio. Per questo motivo è necessario ricorrere a fertilizzanti e compost.

Umidità

I valori ottimali per l’umidità dovrebbero restare nel range del 60%- 75%.

Soprattutto durante il periodo di infiorescenza, si corre il rischio che la pianta venga colpita da attacchi fungini che causano la formazione di muffe. Per questo motivo è consigliabile avere terreni ben drenati in modo da prevenire la formazione di ristagni d’acqua.

Come organizzare il sesto

Il sesto per la coltivazione dei broccoli può essere realizzato in diversi modi.

Per la coltivazione di broccoli dalle infiorescenze piccole è preferibile piantare le linee in letti rialzati di circa 96 o 107 cm di lato, lo spazio tra le piante nella stessa linea deve essere di circa 13 o15 cm, mentre la distanza tra le linee è di 30 o 35 cm.

Altri sesti possono essere organizzati con 3 o 4 linee per letto, la distanza tra le piante nella linea è di 20 o 30 cm e la distanza tra le linee è 43 cm.

Come irrigare i broccoli, alcuni consigli

La pianta di broccoli ha bisogno di essere bagnata costantemente, soprattutto nei mesi caldi, in modo che il terreno non secchi mai completamente. È consigliabile non bagnare molto e di rado la pianta, ma innaffiare spesso e con una quantità moderata di acqua.

Per questo motivo un sistema di irrigazione a goccia è da preferire in quanto riduce sensibilmente il rischio della formazione di ristagni d’acqua somministrando acqua dove serve, mantenendo i livelli di umidità del suolo a livelli controllati ed evitando i rischi di attacchi fungini.

Per ulteriori informazioni sui sistemi di irrigazione a goccia e consigli su come irrigare determinate colture, consulta il nostro sito https://irrigationvalducci.com

APPROFITTA DELLO SCONTO DEL 10% FINO AL 31/12/2020
INSERISCI IL CODICE AL CHECK-OUT:

VALDUCCIXMAS

Il tuo carrello
0